Video-pillola di presentazione de “L’eradicazione degli artropodi”

Dopo la pausa estiva un video di 2 minuti accompagna e spiega la domanda che si fanno un po’ tutti davanti al titolo del mio libro: perché associare la politica dei beni culturali all’eradicazione degli artropodi (e qui una spremuta di meningi non si nega a nessuno!). In molti mi hanno chiesto il motivo per cui ho scelto un titolo così ostile. Era l’unico possibile, non avevo vie d’uscita 😂😂! “È il 3 aprile 2013 come la data della lettera con oggetto: Piano di controllo/eradicazione della infestazione di artropodi nell’area archeologica di Tindari. No, non ci posso credere – ho pensato ridendo – mi trovo ad affrontare nei prossimi mesi una delle questioni più complesse e strategiche per la Sicilia, la politica dei beni culturali, e invece che cosa mi chiedono? Di organizzare, cito testualmente, un «piano di lotta» contro le zecche in un teatro antico! Mai e poi mai avrei immaginato che, nella realtà dei fatti, quella sarebbe stata la mia vera missione. Eradicare artropodi/politici dai teatri e dalle aree archeologiche per restituire dignità all’amministrazione del patrimonio culturale in Sicilia. Sottrarre al controllo vampiresco di deputati regionali, sindaci e consiglieri comunali quello che resta del passato della nostra isola non solo per tutelarlo ma per farne motore di crescita sociale e economica”. Un esempio? “Metti una notte di dicembre, sempre nel 2013, un artropode a Sala d’Ercole, seguilo mentre si avvia, affamato e vorace, a discutere il bilancio di previsione per il 2014. Spialo mentre per la rubrica dei Beni Culturali viene proposto l’importo complessivo di euro 23.825.000 e non perderlo mai di vista quando il cosiddetto Bozzone 9 dalla Commissione Bilancio dell’ARS approderà a Sala d’Ercole; ebbene, ti accorgerai che quegli euro si sono trasformati in chicchi di mais di una enorme pannocchia che le bocche affamate di tanti deputati hanno rosicchiato così velocemente da considerare un successo essere riusciti a salvarne un po’ meno della metà” (L’eradicazione degli artropodi. La politica dei beni culturali in Sicilia, Edizioni Edipuglia, pp. 274 e 278).

Video-pillola “L’eradicazione degli artropodi”

Condividi sul tuo social preferito